Fasce porta bebè: migliori marsupi a fascia porta neonati e bambini appena nati

Le fasce porta bebè sono degli accessori molto utili per le mamme quando il loro bambino è ancora molto piccolo. Esistono numerosi modelli di queste fasce e possono apportare numerosi benefici sia alla mamma che al piccolo.

VANTAGGI DELLE FASCE PORTA BEBÈ

  • CARATTERISTICHE PROPRIE DELLE FASCE: Sono molto leggere, colorate, semplici da utilizzare, molto sicure e lavabili
  • UTILIZZO: Quando non vengono utilizzate, possono essere riposte in pochissimo spazio. Quando invece, vengono utilizzate, permettono di controllare il bambino sempre
  • MOVIMENTI LIBERI: Consentono alla mamma di tenere sempre le mani libere, al contrario, ad esempio, di un passeggino e questo è un grande vantaggio quando si hanno più figli
  • LEGAME UNICO GRAZIE ALLA STRETTA VICINANZA: La postura obbligatoria data da queste fasce permette di creare un legame unico fra la mamma il bambino che stanno sempre a strettissimo contatto e possono guardarsi negli occhi e comunicare sempre
  • VANTAGGI UNICI PER I NEONATI: I bambini sono più sereni grazie alla presenza costante di un genitore e gli altri effetti benefici possono essere: temperatura corporea regolare, sonno lungo e profondo, funzioni psico-fisiche generali migliori e regolari

Esempio di fascia portabebè

Questo tipo di prodotti viene anche chiamato supporti e tra i vari modelli delle fasce porta bebè si possono 5 tipologie racchiuse in due grandi gruppi, ovvero:

  • SUPPORTI NON STRUTTURATI
  • SUPPORTI STRUTTURATI

Per quanto riguarda i SUPPORTI NON STRUTTURATI, i modelli possono essere:

  • FASCE PORTABEBÈ LUNGHE RIGIDE
  • FASCE PORTABEBÈ LUNGHE ELASTICHE

Mentre per il gruppo dei SUPPORTI STRUTTURATI, i modelli sono:

  • MARSUPI ERGONOMICI
  • MEI TAI
  • FASCE PORTABEBÈ AD ANELLI (O AD AMACA)

Eccoli spiegati nel dettaglio.

FASCE PORTABEBÈ LUNGHE RIGIDE

Si tratta di fasce di cotone molto spesso e hanno una larghezza di 70 centimetri e una lunghezza variabile, dai 4,10 metri ai 5,20 metri. Queste possono legare il bambino sia sul davanti che sulla schiena del genitore il libretto delle istruzioni indica chiaramente quali sono i giri da compiere per portare il bimbo in tutta sicurezza. Le legature possibili sono molte e sono sicuramente le più indicate per le lunghe passeggiate. Le fasce rigide non si deformano con l’uso prolungato e sono in grado di sorreggere anche i bambini più pesanti. Inoltre, in base alla statura e alle dimensioni del portatore, è necessario scegliere la misura più adeguata per non ritrovarsi con una quantità di tessuto eccessivo e non utilizzato.

FASCE PORTABEBÈ LUNGHE ELASTICHE

Queste sono composte da teli di jersey in cotone elasticizzato, sono morbidissime e non presentano bottoni, anelli, fibbie o nodi (come nel caso precedente). La lunghezza delle fasce elastiche è unica, ovvero 5,50 metri, ma anche chi ha una corporatura più minuti non dovrebbe avere problemi ad utilizzarle proprio perché molto sottili, morbide ed elastiche. L’unico svantaggio di questo modello è che, per la natura stessa del tessuto, sono un po’ cedevoli con l’uso e possono portare pesi fino ad un massimo di 12 o 15 kg, che corrisponde a circa 24 mesi di vita del bambino.

Esempio di marsupio portabebè

MARSUPI ERGONOMICI

Il marsupio è una tipologia di fascia portabebè molto più semplici da utilizzare, molto simile ad uno zaino. Il bambino viene inserito all’interno della tasca e il genitore può portarlo in giro grazie a dei pratici manici. Si tratta di una via di mezzo fra le fasce elastiche ed il Mei Tai e non ha bisogno di legature di alcun tipo, proprio perché già pronto all’uso. Si tratta di un supporto molto più rigido e strutturato ed è adatto a portare bambini più grandi e pesanti. Il marsupio non si deforma e non si consuma, è adatto fin dalla nascita ed bambino ed è un prodotto molto pratico, resistente e compatto.

MEI TAI

È una fascia portabebè molto antica, di origine asiatica, e si configura come una via di mezzo fra la fascia e il marsupio. Il Mei Tai si compone di una fascia di tessuto larga dove adagiare il bambino e di 4 fasce più strette che servono da nastri per effettuare la legatura, sul davanti, sulla schiena e anche in posizione laterale. Essendo un giusto compromesso, presenta le stesse caratteristiche sia della fascia portabebè rigida che del marsupio.

FASCE PORTABEBÈ AD ANELLI

Queste vengono dette anche “Ring Sling” e la loro legatura permette al bambino di stare seduto sul genitore come se fosse su di un’amaca. Questa fascia ha una lunghezza abbastanza corta e presenta due anelli alle estremità. Il suo utilizzo è molto semplice, basta infatti regolare i due lembi di tessuto infilati fra gli anelli per regolare la lunghezza della fascia stessa. Il bambino viene adagiato su questa amaca che aderisce un po’ meno rispetto alle fasce portabebè ma la tenuta è comunque assicurata sia dalla stretta degli anelli che dal tipo di tessuto a triplo ordito.

Designer e giornalista,
oltre alla progettazione, amo fotografare, disegnare e raccontare storie.
Per me, scrivere articoli sul web è importante perchè lo è la diffusione delle informazioni, per rendere liberi e saper leggere fra le righe, anche su argomenti semplici!

Fasce porta bebè: migliori marsupi a fascia porta neonati e bambini appena nati
Ti è piaciuto il post?
6403 6440 6449 6485 6489 6497 6473 6471 6437 6302
Back to top